ITA

Attilio Donati

Attilio Donati

"Una volta, sarà stato nel 1927, mentre mio padre Ruggero si trovava in galleria in Val dai Corf o tra i Tuf insieme a Angelo Giacometti successe un miracolo. Era domenica mattina, d'inverno e si sentirono chiamare da fuori. Allora uscirono a vedere chi fosse. Mentre erano fuori la galleria crollò improvvisamente. Fuori non c'era nessuno e loro si erano salvati."

Mi chiamo Attilio Donati.
Sono nato a Darzo nel 1938 e qui abito da sempre.
Ho cominciato a lavorare per la ditta Maffei nel 1954 e dopo l'apprendistato di cinque anni sono stato assunto come operaio. Alla fine mi sono specializzato come tornitore. Sono andato in pensione del 1989.
Non ho avuto alcuna ripercussione sulla salute dovuta alla mia attività.
La mia mansione era quella di lubrificare e aggiustare tutti i macchinari dello stabilimento. Spesso avevo anche il compito di adattare le macchine e gli strumenti alle esigenze della produzione con soluzioni tecniche che io stesso inventavo e applicavo. Ero disponibile anche di notte e durante i giorni festivi in cui si poteva mettere mano ai macchinari perchè la produzione era ferma.



Mio padre Ruggero Donati ha lavorato in miniera dal 1926. A causa delle conseguenze del lavoro sulla salute, nel 1940 è stato trasferito nello stabilimento di macinazione. Nel 1957 gli è stata riconosciuta una pensione di invalidità. Una volta è rimasto su in Val Cornèra da solo a fare la guardia alle gallerie per tutte le feste di Natale e Capodanno e raccontava che da lassù sentiva le campane suonare a festa. Ricordo che per arrotondare lo stipendio andava a lavorare anche la domenica e una di queste volte successe un miracolo. In inverno mentre lavorava in Val dai Corf o tra i Tuf dentro una galleria insieme a Angelo Giacometti e un altro che non ricordo, si sentirono chiamare da fuori e uscirono. Mentre erano fuori la galleria crollò improvvisamente. Fuori non c'era nessuno e loro si erano salvati.

Intervista effettuata nel mese di ottobre del 2010 a Darzo.

Copyright © minieredarzo.it · all rights reserved. In caso di utilizzo di questi testi citare la fonte e informare i responsabili - info@minieredarzo.it

Azzera filtri

Visite guidate

DARZO, UN MISTERO DA RISOLVERE

Darzo, un mistero da risolvere

Una nuova, intrigante proposta di visita. ideale per gruppetti di amici e conoscenti.

Vedi e prenota
PICCOLI MINATORI CRESCONO

Piccoli minatori crescono

Visita interattiva per bambini (e loro accompagnatori)

Vedi e prenota
UNA MINIERA IN MONTAGNA

Una miniera in montagna

Visita guidata per adulti e famiglie

Vedi e prenota

Darzo, un mistero da risolvere
Una nuova, intrigante proposta di visita. ideale per gruppetti di amici e conoscenti.

Piccoli minatori crescono
Visita interattiva per bambini (e loro accompagnatori)

Una miniera in montagna
Visita guidata per adulti e famiglie

Dove sono le Miniere di Darzo

Darzo è un paesino di circa 750 abitanti, frazione di Storo, vicino al Lago di Garda e alle sponde del Lago d'Idro.

Si trova in Valle del Chiese in Trentino, a metà strada tra Brescia e Madonna di Campiglio.

Informazioni
Dove siamo

Richiesta informazioni




Iscriviti alla nostra newsletter


Annulla
CHIUDI

Prenota