ITA

Angela Zontini

Angela Zontini

"Basilio Pasi, che ora è deceduto, ogni tanto veniva da noi e ci faceva fare due risate; ci portava una barzelletta, che era la nostra pausa caffè, perchè a quei tempi non c'era la macchinetta del caffè."

Mi chiamo Angela Zontini. Sono nata a Storo nel 1953 e la mia famiglia viene chiamata “Panìna”.
Prima di lavorare alla Sigma facevo le stagioni nei grandi alberghi. Poi mia mamma mi ha spinto a cercare qualcosa di stabile per non dover più girare qua e là e nel 1972 mi ha trovato il posto alla Sigma come cernitrice, dove sono rimasta fino al 1976.
Poi la ditta ha chiuso, mi sono sposata e non ho più lavorato.
Del lavoro mi piaceva la compagnia, c'era mia cugina Carla Tonini le mie amiche Viola Gelmini e Rosa Zocchi. Il lavoro in ditta era diverso da quello che facevo negli alberghi dove ero a contatto con molte persone sempre diverse.
Noi donne stavamo bene e quelle della stessa età eravamo tutte amiche. C'era solo un uomo Basilio Pasi, ora deceduto, che ogni tanto entrava ci faceva fare due risate, ci portava un barzelletta, che era la nostra pausa caffè, perchè a quei tempi non c'era la macchinetta del caffè. Il nostro lavoro era al nastro che passava e ogni cernitrice davanti a sé aveva una tramoggia dove si gettava il materiale cernito che andava così direttamente al piano inferiore per le altre lavorazioni.
I turni di lavoro erano dalle 8:00 alle 12:00 e dall'una e mezzo alle 17:30. Se c'erano delle urgenze ci facevano fare i turni dalle 4:00 alle 12:00 e dalle 12:00 alle 20:00 ma è successo poche volte. Per andare a mangiare il pranzo dovevamo prendere la bicicletta e fare velocemente perchè per arrivare a casa c'erano circa tre chilometri ad andare e tra a tornare. Se nevicava il Dino Bernardi dava un passaggio a me e alle mie colleghe oppure si andava a piedi con gli scarponi.

Mi ricordo che noi ragazze si usciva il martedì e il giovedì quando c'era il cinema. Al sabato facevano il cineforum e dopo la proiezione ci spiegavano il film. Poi c'erano i bar con i juke box dove si ballava, ma io non ci sono mai andata.

Intervista effettuata a Storo,  il 16 aprile 2014.

Copyright © minieredarzo.it · all rights reserved. In caso di utilizzo di questi testi citare la fonte e informare i responsabili - info@minieredarzo.it

Azzera filtri

Visite guidate

ALLA SCOPERTA DI UN SITO MINERARIO IN MONTAGNA

Alla scoperta di un sito minerario in montagna

Visita guidata per adulti e famiglie. torna a trovarci per il calendario 2021.

Vedi e prenota

Alla scoperta di un sito minerario in montagna
Visita guidata per adulti e famiglie. torna a trovarci per il calendario 2021.

Eventi & News

28 settembre

Miniere in Autunno | nuova data | DOMENICA 11 OTTOBRE

Miniere in Autunno | nuova data | DOMENICA 11 OTTOBRE

Un trekking autunnale dal centro storico di Darzo alle malghe sopra il paese, passando attraverso l’ex sito minerario di Marìgole: questa l’iniziativa naturalistico-culturale che proponiamo per la giornata di domenica 11 ottobre (nuova data causa maltempo)

Un tesoro sepolto da scoprire

Darzo si trova in Valle del Chiese, nel Trentino sud-occidentale. Poco distante dalle Dolomiti di Brenta, dal Lago di Garda e dalle sponde del Lago d'Idro.

È un paese di circa 750 abitanti, frazione del Comune di Storo.

Informazioni
Dove siamo

Richiesta informazioni




Iscriviti alla nostra newsletter


Annulla
CHIUDI

Prenota